17NOV: PIATTAFORMA UNIVERSITARIA

PER UNA NUOVA UNIVERSITÀ IN UNA NUOVA SOCIETÀ: SOLDI ALL’UNIVERSITÀ NON ALLA GUERRA! 16 novembre – Assemblea nazionaele “Conoscere la riforma per fermarla: i 60CFU rovinano la scuola e il nostro futuro” 17 novembre – Mobilitazione nazionale studentesca e universitaria  Come studenti universitari di Cambiare Rotta chiamiamo alla mobilitazione nazionale del 17 novembre, consapevoli che solo una prospettiva di cambiamento

Continua a leggere

17 NOVEMBRE IN PIAZZA PER UNA NUOVA SCUOLA: DOCUMENTO RIVENDICATIVO DELL’OSA

Perché il 17 novembre, giornata internazionale dello studente e data di mobilitazione nazionale, scenderemo in piazza? Perché è essenziale lottare per una Nuova Scuola Pubblica, per un nuovo modello di formazione da costruire sulle macerie del vecchio, che dia emancipazione agli studenti e riscatto per quelli delle classi popolari. Che la scuola (gabbia) italiana di oggi sia in crisi e

Continua a leggere

IL 17 NOVEMBRE SCENDIAMO IN PIAZZA
PER UNA NUOVA FORMAZIONE PUBBLICA:
SOLDI ALL’ISTRUZIONE, NON ALLA GUERRA!

Con l’inizio dell’anno scolastico e accademico, come ogni anno, si sono ripresentate le storiche contraddizioni del nostro sistema d’istruzione, aggravate a fronte della generale esasperazione della crisi sociale ed economica. Classi e aule sovraffollate, caro libri, caroaffitti e caro studi dilagante, edilizia scadente, privazione del diritto allo studio dovuta alla grave insufficienza di misure di welfare: scuole e università non

Continua a leggere

LIBERIAMOCI DELLE GUERRE!
STUDENTI UNIVERSITARI IN PIAZZA IL 4 NOVEMBRE

Il 4 novembre a Roma scende in piazza l’opposizione alla guerra come unica ancora di salvezza per il mantenimento dello stato di cose presenti, contro la militarizzazione della nostra società, il sostegno miitare del nostro paese nel conflitto in Ucraina e la complicità con il genocidio del popolo palestinese, per l’uscita dalla NATO e in solidarietà completa con la resistenza

Continua a leggere

Fuori l’Italia dalle guerre Il 4 novembre, manifestazione nazionale a Roma

Stop all’invio di armi per la guerra in Ucraina; riconoscimento dello Stato Palestinese; revoca dell’accordo di cooperazione militare tra Italia e Israele; via l’Italia dalla Nato; tagliare le spese militari per finanziare le spese sociali; stop al genocidio a Gaza. Il 4 novembre le guerre di fermano, non si festeggiano! Aderiscono e sostengono: Comitato “Angelo Baracca”, Josè Nivoi (CALP Genova),

Continua a leggere

NELLE UNIVERSITA’ CRESCE IL SOSTEGNO ALLA PALESTINA: SOTTO ACCUSA GLI ACCORDI CON ISRAELE

Non solo le piazze, il sostegno alla Resistenza palestinese e la denuncia dei crimini perpetrati sempre più brutalmente da Israele cresce e si allarga anche sul terreno dell’università. Dopo la giornata di agitazione nazionale studentesca per la Palestina del 13 ottobre, stanno continuando infatti, da Bari a Torino, le iniziative e le mobilitazioni negli atenei oltre che nelle scuole. E

Continua a leggere

Contro il revisionismo del 4 novembre e il culto della guerra. Per sempre figli della resistenza!

Verso e oltre la manifestazione del 4 novembre, come organizzazione giovanile comunista, abbiamo deciso di scrivere questa breve pubblicazione per inquadrare l’operazione mistificatrice del Governo Meloni nel contesto attuale di “guerra mondiale a pezzi”. Mentre il conflitto infuria senza soste, impantanato in uno stallo in stile coreano dove non si intravedono nell’immediato possibilità sul campo di battaglia di superare una

Continua a leggere

GLI STUDENTI NON SI VERGOGNANO: CON LA PALESTINA FINO ALLA VITTORIA!

Apprendiamo mezzo stampa gli attacchi del parlamentare della Lega Davide Bellomo volti alla criminalizzazione della piazza che le nostre organizzazioni, studentesche e universitarie, OSA e Cambiare Rotta hanno indetto in solidarietà alla lotta del popolo palestinese. Addirittura l’onorevole ritiene che gli studenti che partecipano alla manifestazione si dovrebbero vergognare. Una posizione esplicita che si affianca a quella più cauta del

Continua a leggere

Ecoresistenze in sostegno dello sciopero dei trasporti per un servizio pubblico, ecologico e di qualità

In occasione dello sciopero nazionale del trasporto pubblico locale indetto per la giornata di oggi da Unione Sindacale di Base, come Ecoresistenze appoggiamo i lavoratori e prendiamo posizione sul tema dei trasporti, dal momento che è strettamente legato alla questione ambientale ed è un indicatore del tipo di sviluppo che la città si da’ in un dato sistema economico. Sebbene

Continua a leggere
1 2 3 4 5 103