Fabrizio Ceruso vive!

#Roma oggi corteo ore 16:30 da Villa Tiburtina a San Basilio L’8 settembre di 49 anni fa veniva ucciso Fabrizio Ceruso, compagno appena diciannovenne impegnato nella militanza per il diritto all’abitare all’interno dei Comitati Autonomi Operai, raggiunto da un proiettile sparato criminalmente ad altezza uomo dalle forze dell’ordine.  L’assassinio si è consumato in un contesto, quello delle occupazioni del ’73/’74,

Continua a leggere

Oppenheimer: un protagonista del passato per parlare degli attori del futuro.

Consci che il cinema di Hollywood non conosce altro linguaggio che non sia quello delle grandi epopee dei protagonisti della storia statunitense (e questo non fa eccezione), sembra comunque un’occasione interessante, se non per entrare nel merito di quello che ha voluto dire il bombardamento atomico di Hiroshima e Nagasaki, almeno per riflettere su un tema molto più centrale nel

Continua a leggere

L’ANNO RIPARTE DAL DIRITTO ALLO STUDIO E ALLA CASA!

14/09 MOBILITAZIONE NAZIONALE #STANCHIdiATTENDERE Con l’inizio dell’anno accademico e delle attività, per gli studenti e non solo, torna all’ordine del giorno il problema strutturale della casa o dell’alloggio universitario. Abbiamo visto come, negli ultimi mesi, si sia alzata l’attenzione mediatica sul tema caroaffitti, soprattutto a seguito delle mobilitazioni in tutto il paese che hanno visto centinaia di studenti mettere le

Continua a leggere

Reddito di cittadinanza: difenderlo, ampliarlo, estenderlo!

Resistito al fuoco incrociato delle direttive europee, dell’Ocse – che ne incoraggiava l’assottigliamento pur ammettendo che aveva “contribuito a ridurre il livello di povertà delle fasce più indigenti” – e del falco Draghi che da Presidente del Consiglio ne dispose la revisione dei criteri ignorando i dati dell’INPS dell’ex-presidente Tridico, il Reddito di cittadinanza (RDC) riceve oggi il colpo di

Continua a leggere

IL GIARDINO E’ IN FIAMME! 3/7 giornata agitazione nazionale

DALLA FRANCIA ALL’ITALIA RACCOGLIAMO L’URLO DI RABBIACONTRO UN SISTEMA CHE CI UCCIDE 3/7 GIORNATA DI AGITAZIONE NAZIONALE #JUSTICEPOURNAHEL Altra notte di scontri, disordini e arresti di massa su tutto il territorio francese, mentre è’ confermata la notizia della giornata precedente di un manifestante che ha perso la vita dopo essere caduto dal tetto di un negozio a Petit-Qyevilly durante gli

Continua a leggere

ERASMUS ITALIANO ED EMIGRAZIONE FORZATA? NOI RESTIAMO PER LOTTARE!

È stato recentemente annunciato, da parte del Ministero dell’Università e della Ricerca, la nascita dell’Erasmus italiano con il principale intento di “colmare il gap tra Nord e Sud” e valorizzare l’autonomia degli atenei. Prima di entrare nel merito della questione, è importante ricordare un’evidenza ormai resa esplicita dalla nostra classe dirigente, ossia che la funzione dell’attuale modello formativo dell’Unione Europea

Continua a leggere

NON LEVIAMO LE TENDE: SOLIDALI CON L’OCCUPAZIONE DELLO STABILE A REBIBBIA!

24 GIUGNO MANIFESTAZIONE NAZIONALE A ROMA CONTRO IL GOVERNO MELONI Esprimiamo la nostra piena solidarietà agli studenti universitari e alle famiglie che questa mattina hanno deciso di occupare lo stabile abbandonato dell’ex scuola Sibilla Aleramo nel quartiere Rebibbia a Roma. Oltre due mesi di mobilitazioni, con accampamenti davanti ai rettorati e le regioni di tutta Italia e sotto al Ministero

Continua a leggere

“Prigionieri del mattone” nuova pubblicazione di ASIA USB sulla crisi abitativa. Un commento a partire dalla condizione giovanile

“Prigionieri del mattone” è un importante lavoro di ricerca e di analisi sul tema dell’abitare che, a partire dalle tendenze strutturali dello sviluppo diseguale che caratterizzano il nostro paese, entrando poi nel merito delle politiche pubbliche in materia di abitare nell’arco dei decenni, ci restituisce un quadro piuttosto completo sui processi che investono e determinano la configurazione delle nostre città.

Continua a leggere

STRAGE MIGRANTI IN GRECIA, E’ L’UNIONE EUROPEA CHE FA L’UOMO SCAFISTA

Dopo i 79 accertati nelle prime ore, è’ ancora in corso la conta dei morti, nell’ordine delle centinaia, dopo il naufragio nelle acque a sud-ovest di Pylos, in Grecia, del peschereccio che trasportava oltre settecento migranti dalla Libia, tre volte tanti il limite sopportabile dall’imbarcazione. Come le morti sul lavoro, come i disastri ambientali, le stragi di migranti nel Mediterraneo

Continua a leggere
1 2 3 4 5 51