Contributo di Nadia Garbellini verso l’Assemblea Nazionale

“Lo sviluppo della tecnologia avviene interamente all’interno [del] processo capitalistico”“Lo sviluppo capitalistico della tecnologia comporta, attraverso le diverse fasi della razionalizzazione e di forme sempre più raffinate di integrazione, un aumento crescente del controllo capitalistico” Lo scriveva già Panzieri nel 1961, in L’uso capitalistico delle macchine: lo sviluppo della tecnologia – e quindi la ricerca – non è, e non

Continua a leggere

Il G20 di Catania. Un evento decisivo verso l’aziendalizzazione del processo formativo

    Il prossimo G20, che si terrà a Catania i prossimi 22 e 23 giugno, dedicato al doppio tema lavoro-istruzione, significativamente legati fra loro nel titolo, rappresenterà sicuramente un evento decisivo e per certi versi imprescindibile per il destino della scuola pubblica, come lo sono stati, ai loro tempi, il Rapporto Delors (1996), il Processo di Bologna (1999),  il Trattato

Continua a leggere

Formare un mondo diverso: contro una scuola delle classi dirigenti, per la scuola che emancipa

La scuola tradizionale è stata oligarchica perché destinata alla nuova generazione dei gruppi dirigenti, destinata a sua volta a diventare dirigente […] L’impronta sociale è data dal fatto che ogni gruppo sociale ha un proprio tipo di scuola, destinato a perpetuare in questi strati una determinata funzione tradizionale, direttiva o strumentale. Se si vuole spezzare questa trama, occorre dunque non

Continua a leggere

Ma l’Università a chi serve? Commento a margine della campagna universitaria

Commento a margine della campagna universitaria lanciata verso ed oltre la mobilitazione che si terrà il 22-23 giugno durante il G20 su Istruzione e Lavoro a Catania. Da diverso tempo, ormai, il mondo dell’istruzione e della ricerca stanno ricevendo moltissima attenzione, al contrario di quando, prima della pandemia, rimaneva un discorso fra pochi. L’opinione pubblica ha puntato i riflettori su

Continua a leggere

VERSO L’ASSEMBLEA NAZIONALE: INTERVISTA AL PROF. UGO PAGANO

In avvicinamento all’assemblea nazionale del 13 giugno a Bologna, abbiamo fatto qualche domanda a Ugo Pagano, docente di economia politica all’Università di Siena, sul sistema dei monopoli intellettuali, un tema di stretta attualità che si lega direttamente alla questione dei brevetti e della funzione che svolge oggi il mondo della ricerca. Nella descrizione della fase attuale del capitalismo ci sono

Continua a leggere

VERSO ED OLTRE IL G20 ISTRUZIONE E LAVORO A CATANIA!

Contro il Blackout Pedagogico e la Crisi di Prospettive, costruiamo l’Exit Strategy! La crisi innescata dalla pandemia da Covid-19 ha fin da subito mostrato le sue origini sistemiche, diffondendosi in tutti i settori della società e colpendo soprattutto laddove da trent’anni si subiscono tagli e trasformazioni imposte dall’Unione Europea ed attuate sia da governi di centrosinistra che di centrodestra. Quella

Continua a leggere

“L’UNIVERSITÀ NON È UN’AZIENDA, È UNA RES PUBLICA”

“Perché in un’azienda non ci sono i dirigenti che decidono quali risorse assumere?”“Questa non è un’azienda, è una res publica”. Basterebbero queste parole registrate e pronunciate da Agnese, ricercatrice precaria sotto ricatto, per rispondere all’ennesimo attacco da parte del giornale della famiglia Elkann-Agnelli al mondo universitario. Parole che ovviamente nell’articolo sono casualmente omesse. Tuttavia, riteniamo necessario ampliare la critica in

Continua a leggere

MA L’UNIVERSITÀ A CHI SERVE?

Il dibattito di questi giorni sull’università è quasi del tutto assente, se non schiacciato sulla dicotomia università chiuse/università aperte. Come studenti e studentesse invece riteniamo necessario interrogarci collettivamente sul ruolo sociale dell’università. Non vogliamo tornare nelle aule come se nulla fosse successo, perché la crisi del Covid-19 ci ha mostrato la necessità di mettere in discussione il modello economico-sociale nel

Continua a leggere

Bocconi boys, ancora voi? Ma non dovevamo vederci più?

Ma, nonostante tutto questo, la borghesia inglese […], che si arricchisce direttamente sulla miseria degli operai, non vuol sapere nulla di questa miseria. Essa, che si sente una classe potente […] si vergogna di mettere a nudo dinnanzi agli occhi del mondo la piaga dell’Inghilterra; non vuole confessare a sé stessa che gli operai sono miseri, altrimenti essa, la classe

Continua a leggere

Intervista alla lista universitaria Antitesi: una sperimentazione di lotta nell’Università di Torino

In diverse università italiane si terranno quest’anno le elezioni dei rappresentanti degli studenti, un appuntamento che cade in un contesto storico per le giovani generazioni inedito ed estremamente complesso come quello della pandemia da Covid-19. Da anni come Noi Restiamo denunciamo come l’Università sia al centro di una profonda trasformazione sotto la spinta delle politiche sovranazionali: un indirizzo che ha

Continua a leggere
1 2 3 19